Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie C - girone A

L'Alessandria fa quel che può e ringrazia Cucchietti: a Pisa un punto sudato

Un'Alessandria in dieci negli ultimi 20' deve dire grazie a Cucchietti che al 93' compie il miracolo su Cernigoi regalando alla squadra di D'Agostino un pareggio che vale quasi come una vittoria
PISA - Grigi ancora con il 3-4-1-2: Bellazzini sulla trequarti in appoggio a Santini e De Luca. Agostinone-Prestia-Gjura i tre di difesa, Delvino e Panizzi fanno da esterni a Gatto e Maltese. Pisa con il solito 3-5-2, buona la cornice di pubblico all'Arena Garibaldi. 

Dopo i primissimi minuti di studio, al 9' Pisa che porta scompiglio in area piemontese con il cross di Di Quinzio sul quale non arrivano né Moscardelli né Marconi, la palla scivola sul fondo. Gli ospiti si affacciano in area avversaria 3' più tardi: punizione di Bellazzini sulla trequarti, Moscardelli allontana dall'area. Al 18' primo giallo della partita ai danni di Prestia per una simulazione in area pisana su cross basso di Panizzi, poco dopo ammonito anche Liotti per un fallo su Bellazzini. Sul successivo calcio di punizione De Luca spizza in area, blocca il portiere. Il possesso palla è di marca toscana, l'Alessandria prova a sfruttare le (poche) ripartenze,

Primi 25' decisamente noiosi, il gioco ristagna più che altro a centrocampo tra contrasti e fraseggi che non portano a nulla, tantissimi gli errori da ambo le parti. Al 37' sussulto di Panizzi sulla sinistra, l'esterno va via a Zammarini con un sombrero, palla per De Luca che ci prova dal limite, tiro deviato in angolo. Un minuto più tardi ancora De Luca finalizza di testa un'azione prolungata nei pressi dell'area, il tocco del numero 9 mandrogno è debole e centrale. Al 42' De Vitis sfiora il vantaggio di testa su cross di Liotti, tentavio troppo centrale, blocca sicuro Cucchietti. Termina un brutto primo tempo, squadre contratte fino alla mezzora, più dinamismo negli ultimi 15'. 

Al 2' della ripresa fallo di Gatto su De Vitis: il centrocampista nerazzurro resta a terra ed è costretto ad uscire zoppicando per le cure del caso. Poi, nel giro di sessanta secondi, due occasionissime da ambo le parti: prima De Vitis getta alle ortiche un'occasione enorme a tu per tu con Cucchietti su assist di Moscardelli, poi Bellazzini in contropiede viene servito al limite dell'area, rientra sul sinistro e calcia sul primo palo, paratona di Gori che in tuffo manda in corner. La gara di accende e al 52' Liotti scodella in area per l'accorrente De Vitis che colpisce male e manda alto. Pisa all'arrembaggio, Moscardelli in semi acrobazia dal limite, fuori di parecchio. Alessandria in affanno dopo il risveglio dei padroni di casa. Al 60' dopo un'altra percussione in avanti, il Pisa conquista un calcio da fermo all'altezza dei 20 metri: batte Di Quinzio, palla alta di pochissimo. Tre minuti dopo uno due Zammarini-Moscardelli sui 16 metri, il primo entra in area e poi spara alto. Al 67' fuori l'ex di turno Marconi (prova opaca) insieme a De Vitis, dentro Marin e Masucci, due minuti dopo D'Agostino toglie De Luca per Sartore. Al 71' giallo a Gjura per fallo su Masucci, poi fuori Zammarini per Birindelli.

Al 72' ospiti in dieci: brutto scontro Delvino-Masucci, entrata in ritardo dell'esterno grigio che si becca il rosso diretto. Sugli sviluppi del calcio di punizione la palla arriva a Liotti che conclude dal limite, grande rispota di Cucchietti a dire di no. Doppio cambio al 77': nei grigi fuori Bellazzini per Gazzi, nel Pisa out Di Quinzio, in Cernigoi. Pisa presenza costante nella trequarti dell'Alessandria, che però si difende bene. All'84' toscani ancora vicini al vantaggio: invenzione di Moscaredelli per l'accorrente Masucci, lob a centro area sul quale Lisi prova la rovesciata liscianddo la palla. Il finale è un vero e propro assedio dei locali, stantuffo costante sulle fasce. All'87' Moscardelli tocca di prima dopo un batti e ribatti, blocca a terra Cucchietti. Tripletta di cambi all'88' per D'Agostino: Talamo, Badan e Fissore sostituiscono Panizzi, Santini e Maltese. L'arbitro Pasciuta assegna 5' di recupero. Al 93' autentico miracolo di Cucchietti sul colpo di testa di Cernigoi su cross di Gucher: il numero uno salva letteralmente il risultato e permette ai Grigi di strappare un punto a dir poco sudato in uno dei campi più difficili del girone A.

Un punto prezioso, che però ha ancora una volta evidenziato i limiti in area di rigore dell'undici di D'Agostino, oggi davvero pericolosi con la sola conclusione di Bellazzini nella ripresa.


PISA - ALESSANDRIA 0-0
 
Pisa (3-5-2): Gori; Meroni, Brignani, Liotti; Zammarini (26'st Birindelli), De Vitis (22'st Marin), Gucher, Di Quinzio (32'st Cernigoi), Lisi; Moscardelli, Marconi (22'st Masucci). A disp.: D'Egidio, Cardelli, Masi, Izzillo, Cuppone, Maffei,. All.: D'Angelo
Alessandria (3-4-1-2): Cucchietti; Gjura, Prestia, Agostinone; Delvino, Gatto, Maltese (44'st Badan), Panizzi (44'st Fissore); Bellazzini (32'st Gazzi); De Luca (24'st Sartore), Santini (44'st Talamo). A disp.: Pop, Zogkos, Gerace, Sbampato, Fissore, Usel, Cottarelli, Rocco. All.: D'Agostino

Arbitro: Pasciuta di Ravenna 

Ammoniti: Prestia, Lotti, Gjura
Espulso: Delvino al 72'

Spettatori: 6000 circa. 
7/10/2018
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook