Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Rugby

Monferrato Rugby, buon allenamento con il Pro Recco. L'U16 detta legge con Biella

Il Monferrato Rugby ha svolto una sessione di allenamento con il Pro Recco, che milita in Serie A. Brutta sconfitta per l'Under18 a Genova, continua a brillare l'Under16
RUGBY - Sabato 10 sul terreno del “Ferrovieri” di Alessandria, il Monferrato Rugby (capolista nel girone 1 della Serie B), ha svolto una sessione di allenamento con il Pro Recco, che milita in Serie A. Il lavoro si è svolto in due momenti. Nella prima fase si è lavorato a reparti contrapposti, mischia contro mischia e tre quarti contro tre quarti. Questi ultimi hanno provato giocate in velocità, mentre il pacchetto pesante è stato impegnato con mischie contrapposte e touche. Nella seconda fase di allenamento, 40 minuti di partita vera, che ha visto il risultato a favore del Pro Recco per 3 mete a 0, con i liguri che sono parsi più veloci in alcune fasi di gioco. Per il resto della partita, non si è vista alcuna differenza di categoria, con un buon gioco del Monferrato soprattutto in touche. Da considerare che il Monferrato ha dovuto rinunciare a diversi titolari, leggermente acciaccati, come il giocatore-allenatore Roberto Mandelli, Jacopo Zucconi, Hamid En Naour, Paolo Carafa, oltre ai già infortunati Simone Carloni, Simone Martinetto e Jaume Paolo Giorgis.

Per Mandelli si è trattato di un ottimo test contro una squadra di categoria superiore. Piacevole ritorno in prima squadra di Michele Tescaro e Sergiu Taschina. Buona la regia, in sostituzione di Zucconi, da parte di Mattia Caramella e Fausto Perissinotto. Ora - come anticipa Mandelli - settimana dura di allenamento per preparare Capoterra (campo difficile) di domenica prossima. “Sarà una partita fondamentale per poter continuare questo nostro campionato di vertice, ed amalgamare un gruppo sempre più unito” sottolinea Mandelli. 


Le altre formazioni
Nel campionato italiano Under 18 élite area 2, il Monferrato Rugby è uscito pesantemente sconfitto (62-0) al “Carlini” di Genova contro FTGI Embrici, squadra della galassia Cus Genova. La franchigia monferrina è stata penalizzata da una maggiore fisicità dei genovesi, che hanno potuto contare anche sulla presenza di due giocatori che hanno già esordito in Serie A: l’estremo Nicolò Migliorini a la terza linea Francesco Pendola.

È terminato con il punteggio di 26-10 per i padroni di casa il primo scontro diretto della seconda fase del campionato regionale Under 16 (foto a lato) che ha visto nuovamente affrontarsi il Monferrato Rugby e il Biella Rugby dopo la doppia sfida vinta entrambe le volte dai Leoncini nella prima fase della stagione regolare. Sin da subito si è intuito che il match sarebbe stato molto più duro dei due precedenti. La maggior consistenza ed il sistema di gioco maggiormente oliato ed evoluto del Monferrato, hanno però messo fin dalle prime battute alle corde la formazione ospite ed il primo tempo si è chiuso sul punteggio di 14-5 per i Leoncini, andati a segno due volte, prima con la meta di Andrea Bettiol e poi con quella di Andrea Garello. Il secondo tempo è stato una vera e propria battaglia, con il Monferrato che ha saputo controllare bene il gioco e mantenere possesso e territorio con autorità, andando a segno ancora due volte, prima con Federico Lovotrico e verso la fine del tempo con Gabriele Zecchin. "man of the match” è stato votato il numero dieci monferrino 10 Luca Valorzi Il prossimo impegno per i Leoncini sarà domenica a Rivoli, per dare ulteriore continuità al percorso di crescita e di maturazione. 


UNDER 16 II FASE GIRONE A
(PRIMA GIORNATA ANDATA)
Cus Genova – Rivoli 44-7 Monferrato – Biella 26-10
CLASSIFICA: Cus Genova e Monferrato punti 5, Biella e Rivoli
13/02/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook