Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio

Sirri prende tre turni di squalifica, difesa da riorganizzare

Alcune frasi ingiuriose hanno aggravato la sua posizione, portanto la sospensione da 2 a 3 turni. Ferrani ha saltato le ultime due per infortunio e Mariotti non gioca da parecchie domeniche, qualche incognita in vista di tre partite fondamentali
ALESSANDRIA - Alex Sirri paga caro la spinta in area a Bonfanti che ha causato il rigore dello 0-2 nel match di domenica con il Renate. Il rosso diretto estratto dall'arbitro Rapuano (nel primo tempo era arrivata l'ammonizione per mani) dava già per scontate almeno due giornate di sospensione, ad aggravare però la situazione ci ha pensato lo stesso Sirri che, subito dopo la sanzione, si è lasciato sfuggire alcune espressioni blasfeme prontamente annotate dal direttore di gara. Tre giornate di squalifica che gli faranno saltare la delicata trasferta di Forlì, la successiva in casa con la capolista Bassano Virtus e ancora una trasferta con la seconda in classifica Santarcangelo, probabilmente tre delle partite più importanti del girone di ritorno. Mister D'Angelo dovrà quindi riorganizzare la difesa. Sirri è infatti titolare fisso da inizio stagione, è il perno centrale dello schieramento a tre sin'ora impiegato dall'allenatore e, fino alla partita con i neroazzurri, è stato uno dei più brillanti e costanti. La sua sarà un'assenza pesante, anche se gli uomini di qualità non mancano. Per i prossimi tre incontri quindi la difesa sarà quasi certamente composta da Cammaroto e Ferrani (non al top al momento) più uno tra Sabato e Mariotti, quest'ultimo però in panchina da diverse domeniche. E' comunque da non escludere un cambio di modulo con difesa a 4 o a 5. Non è il caso di allarmarsi oltremodo, i possibili sostituti hanno mostrato in diverse occasioni buona affidabilità, certo è che una defezione del genere non poteva arrivare in un momento peggiore.
26/02/2014
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook