Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Nuoto

Solidarietà e record per Derthona Nuoto e Aquarium Novi

Le ragazze dell'Aquarium Novi migliorano il primato italiano nella staffetta 4x100 mista (categoria 160-169); il Derthona sfiora il record europeo nella stessa specialità nella categoria (120-159) e contribuisce alla raccolta fondi per l'Aism

 

NUOTO - La piscina dei record. Saranno anche dei dilettanti, ma i nuotatori di Aquarium Novi e Derthona Nuoto non scherzano affatto in termini di agonismo e competitività. Per una volta però il dato agonistico finisce in secondo piano di fronte alla scelta del Derthona: in pratica, in concomitanza con il trofeo Master Città di Tortona, la società ha chiesto alle squadre che disputavano la prova a staffetta di contribuire alla raccolta fondi per l’Aism (associazione italiana sclerosi multipla) e i risultati sono stati davvero positivi segno che nello sport i valori di fondo, solidarietà e cooperazione, sono alla base del vivere comune.

Sul fronte sportivo invece il trofeo Master Città di Tortona ha regalato emozioni a non finire. Basti pensare che nel corso di una sola gara sono caduti due primati italiani in vasca corta ed è stato sfiorato il record europeo. E’ successo quando sono scese in acqua le staffette 4X100 miste femminili: per regolamento infatti possono gareggiare anche squadre iscritte a categorie diverse e così è stato. Mentre il Derthona ha fatto corsa a sé per cercare di limare il proprio primato europeo sfiorando l’impresa, la staffetta femminile dell’Aquarium Novi ha preso il bersaglio grosso migliorando il primato italiano nella staffetta 4X100 mista categoria 160-199 (in pratica la somma degli anni delle quattro nuotatrici in vasca) grazie al tempo di 6’10”59 ottenuto da Cristiana Montobbio (dorso), Laura Mellina (rana), Beatrice De Petro (delfino) e Laura Giachetti (stile libero). Per le Novesi una gioia unica perché mai prima d’ora nei 10 anni di attività del team un atleta Aquarium aveva abbassato un record italiano. Merito degli allenamenti del responsabile tecnico Paolo Negri e dell’entusiasmo di un gruppo che ha recepito in pieno la filosofica master dove il dato sportivo non conta nulla se non ci si mette passione e divertimento.

Sfiorato invece il primato europeo da parte della staffetta categoria 120-159 nella 4x100 mista femminile del Derthona. Le detentrici del record europeo ci hanno provato in tutti i modi ma si sono fermate a 4 decimi dall’impresa (4’38”60 il tempo delle leoncelle). Per il Derthona la gioia del record italiano in vasca corta ottenuto nella frazione a dorso da Diletta Lugano, campionessa mondiale Master, che ha chiuso la sua gara in 1’06”69 ma non vanno dimenticate le prove fornite da Sabina Vitaloni (rana), Sabrina Frattini (delfino) e Valentina Lugano (stile libero). Per il Derthona record italiano per la 4x100 maschile categoria 120-159 grazie ad Emiliano Assandri (dorso), Cristian Coscia (rana), Alessandro Foglio (delfino) e Michele Galvagno (stile libero).

 

31/12/2014
Maurizio Iappini - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook