Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Basket - Serie A2

Derby amaro per la Bertram: a Biella la reazione arriva troppo tardi

Biella ha condotto la gara – anche con un vantaggio in doppia cifra – per la sua quasi totalità, resistendo al rientro dei bianconeri nell’ultimo quarto
BIELLA - Sconfitta per la Bertram Derthona nel Derby piemontese, al termine di una gara che Biella ha condotto – anche con un vantaggio in doppia cifra – per la sua quasi totalità, resistendo al rientro dei bianconeri nell’ultimo quarto.

Avvio di gara contraddistinto dall’equilibrio tra le due squadre, prima che un parziale di 7-0 messo a segno da Biella valga il primo allungo nella partita sul 20-13 del 7’. Il momento favorevole ai padroni di casa prosegue anche nei minuti finali della prima frazione, che si chiude con il punteggio di 27-17. Anche nel secondo periodo le due squadre alternano parziali e contro parziali – grazie a percentuali eccellenti nel tiro da tre punti (58% Biella, 63% il Derthona al termine dei primi venti minuti) - che mantengono invariate le distanze. Nel finale di primo tempo l’Edilnol sfrutta un fallo tecnico comminato alla panchina della Bertram per proteste per allungare fino al 51-36 dell’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi, dopo il nuovo break prodotto da Biella che vale il massimo vantaggio nell’incontro (59-43), i bianconeri alzano l’intensità della propria difesa e accorciano il proprio distacco (59-48 al 26’) costringendo coach Carrea a fermare il gioco. Nei minuti finali del quarto le giocate di Alibegovic e Ndoja riportano la Bertram sotto la doppia cifra di ritardo: al 30’ il punteggio è 66-58. La grande pressione messa in campo dai bianconeri consente loro di proseguire nella rimonta, alimentata dal canestro di Garri vale il -3 (70-67 al 33’): nel momento di massima difficoltà nella gara Biella si affida a Sims, che con due canestri consecutivi rimette sei punti tra le due squadre (76-70 al 36’). Sono ancora Sims e Antonutti a trovare i canestri che danno l’allungo alla squadra di coach Carrea (82-74), prima che due canestri consecutivi di Alibegovic accorcino nuovamente le distanze (82-78 a 35” dalla fine). Dopo l’1/2 in lunetta di Saccaggi, Alibegovic sbaglia la tripla del -2 e un glaciale Stefanelli regala il successo all’Edilnol che trionfa 85-81. 


EDILNOL BIELLA - BERTRAM DERTHONA  85-81 (27-17, 51-36, 66-58)   

Biella: Harrell 7, Antonutti 21, Nwokoye ne, Chiarastella 2, Saccaggi 11, Sims 27, Pollone ne, Massone, Wheatle 9, Stefanelli 8. All. Carrea
Derthona: Alibegovic 18, Blizzard 15, Buffo ne, Ndoja 19, Garri 6, Lusvarghi ne, Viglianisi, Bertone 6, Gergati, Spizzichini ne, Lydeka 17. All. Ramondino 


Così coach Ramondino al termine della gara: ʺComplimenti a Biella per la vittoria, la nostra è stata una partita contraddistinta da alti e bassi così come accaduto nel corso della stagione. Nel primo tempo non siamo stati capaci di contrastare con efficacia la fisicità e l’atletismo di Biella: questo ha dato un indirizzo alla partita. Nel secondo tempo abbiamo fatto grandi passi in avanti per fisicità e presenza, tenendo Biella a zero rimbalzi offensivi nel terzo quarto dopo essere stati sotto di dieci all’intervallo in questa voce statistica. In attacco la nostra capacità di leggere o non leggere i cambi difensivi e i quintetti di Biella e trovare di conseguenza dei vantaggi. Quando siamo tornati a contatto i nostri avversari sono stati bravi ad andare da Sims che ha giocato due isolamenti nel mezzo angolo segnando due canestri da grande giocatore quale è. Avremmo dovuto essere più lucidi nel trovare l’accoppiamento offensivo giusto contro i loro cambi difensivi, ma lo sforzo prodotto nel secondo tempo è stato importante. Biella è una squadra diversa rispetto a quella affrontata nel girone di andata, ha inserito due giocatori di grande qualità e pedigree: credo che, anche se mancano poche partite alla fine della regular season, sia una squadra ancora in cerca di equilibri solidi e stabili e può essere pericolosa in ottica playoff. Vicende come quella di Siena si verificano un po’ troppo spesso in A2, non ho strumenti particolari per giudicare la situazione ma posso dire che noi e Biella siamo fortunati da questo punto di vistaʺ.
25/03/2019

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Pride Alessandria: il corteo per le vie della città
Pride Alessandria: il corteo per le vie della città
Migliaia di partecipanti al Pride
Migliaia di partecipanti al Pride
StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria