Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Valenza

Un biotrituratore per trasformare sfalci e potature in risorse

Costi azzerati di trasporto e recupero, grazie all’acquisto da parte di Amv Igiene Ambientale di un nuovo macchinario per la trasformazione dei residui della manutenzione del verde. Il prodotto è stato già posato nei riquadri verdi delle piante nelle vie della città
VALENZA – La città si dota di un biotrituratore e sfalci e residui di potatura diventano risorsa per le pratiche agricole e zootecniche, per l’utilizzo in agricoltura e nella silvicoltura. La modifica al testo unico ambientale (D. lgs 152/06 art. 185) afferma chiaramente che non sono più considerati rifiuti quei residui vegetali prodotti dalla manutenzione di giardini e aree verdi e l’Assessorato all’Ambiente, in accordo con Amv Igiene Ambientale, al fine di far risparmiare agli utenti i costi necessari per il trasporto e il trattamento di questi scarti, ha attivato un percorso virtuoso, seguendo i principi dell’economia circolare.

Il sindaco Gianluca Barbero si è recato a verificare di persona il funzionamento del nuovo macchinario nella sede di Amv Igiene ambientale (nella foto) e l’assessore all’ambiente Luca Ballerini ha affermato che “il nuovo biotrituratore di cui si è dotata Amv, va nella direzione di un miglior sfruttamento dello scarto, che diventa risorsa preziosa per le aree verdi da cui proviene: può trasformarsi in ammendante, per rendere il terreno più soffice o essere usato come pacciamante, per impedire la crescita di infestanti e potrà essere impiegato nei giardini domestici come nelle aiuole pubbliche”.

Nei giorni scorsi si è proceduto alla posa del pacciamante prodotto dal nuovo biotrituratore nei riquadri verdi attorno agli alberi, in alcune vie della città: una soluzione che ecologica per combattere in modo naturale lo sviluppo di erbe infestanti nelle aree pubbliche comunali. I cittadini potranno continuare a portare il loro scarti presso il centro di raccolta, ma gli stessi dovranno sempre essere triturati per decidere poi se riportare a casa il materiale o lasciarlo al Comune per l’utilizzo come ammendante o pacciamante.



 
5/06/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi